Le politiche della Qualità

La gestione della qualità del Gruppo è orientata a integrare le diverse competenze presenti nelle società di progettazione, costruzione e gestione delle reti infrastrutturali.

L’analisi del contesto in cui le società operano e di tutte le parti interessate (inclusi la collettività e le persone che lavorano nelle società del Gruppo), oltre ai clienti, è un elemento di base per la competizione e la sostenibilità, intesa sia come capacità di creare valore sostenibile per gli azionisti sia come capacità di creare progetti, opere e servizi sostenibili per il contesto di riferimento.

Alla base della gestione è posta un’attenta definizione degli obiettivi di Gruppo e delle singole società ad esso appartenenti che si traduce in indirizzi strategici e operativi declinati in piani di monitoraggio e indicatori che ogni società periodicamente controlla. L’analisi del rischio è un approccio che si sta implementando ai vari livelli organizzativi per meglio raggiungere gli obiettivi strategici e operativi e meglio garantire il ritorno degli investimenti.

All’obiettivo della soddisfazione del cliente sono affiancati obiettivi di innovazione, sviluppo tecnologico, relazioni solide e durature con gli stakeholder, sviluppo dell’indotto e dei business correlati alle infrastrutture con attenzione alla scelta dei fornitori e dei partner commerciali sia in Italia che all’Estero.

Ogni società del Gruppo è dotata di un suo sistema di gestione qualità ma il Gruppo si è dotato di  momenti di confronto in cui le società comunicano tra loro per condividere esperienze e definire i principali standard di comportamento comuni, pur preservando le diversità delle varie società che, se anche legate da una catena del valore comune, operano comunque in diversi ambiti, con specifici contesti di riferimento.

La valorizzazione di queste diversità è un ulteriore valore aggiunto del Gruppo così come la valorizzazione delle competenze delle risorse umane che operano nelle varie società e la salvaguardia della sicurezza e del benessere sui posti di lavoro.

Il ruolo guida degli enti di controllo centrale è un aspetto strategico per garantire comunque uniformità nelle principali linee di azione così come strategico è il coinvolgimento del Gruppo nelle principali attività legate allo sviluppo degli standard normativi sia di gestione sia tecnici.

Elemento cui viene prestata particolare attenzione è l’integrazione del sistema di gestione della qualità con altri sistemi di gestione quali il sistema di gestione della sicurezza, del ambiente e il modello di gestione  ex. D. Lgs. 231/01.